Pancake salati con crema di formaggio alle erbe, sbirro e Tutto Prosciutto

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 6 pezzi   |   Tempo: 15 minuti (+40min di cottura)

Ingredienti

Per i pancake:

  • 160 g Tutto Prosciutto
  • 100 g farina integrale
  • 50 g farina 00
  • 160 ml di latte intero
  • 1 uovo
  • Mezza bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Per la farcitura:

  • Formaggio Sbirro (o un altro formaggio stagionato in fossa o aromatizzato)
  • Formaggio spalmabile alle erbe
  • 2 cipolle rosse

Procedimento

Iniziate preparando il contorno (richiede più tempo). Accendete il forno e portatelo a 180° (ventilato). Nel frattempo, sbucciate e lavate bene le cipolle rosse, quindi tagliatele a fettine sottili e mettetele in una pirofila.

Prima di infornare, cospargetele con olio, sale, pepe e un pizzico di origano (a piacere). Cuocete le cipolle per circa 40 minuti, rigirandole a metà cottura.

Mentre le cipolle sono in cottura, preparate i pancake: mescolate il latte intero con l’uovo, aggiungete le due farine setacciate poco alla volta e infine il lievito. Aggiustate di sale e pepe amalgamando bene il composto.

Spennellate una padella antiaderente con poco olio e, una volta calda, versatevi un mestolo di pastella. Girate il pancake quando al centro si formano delle bollicine, dopo circa 2-3 minuti. Cuocete anche dall’altro lato fino a quando saranno dorati. Procedete così fino al termine della pastella.

È ora di impiattare! Farcite il primo strato di pancake con un velo di crema di formaggio spalmabile alle erbe, aggiungete una fetta di Tutto Prosciutto Salpi e sovrapponete un secondo pancake. Aggiungete qualche fetta di formaggio Sbirro, altro Tutto Prosciutto e chiudete infine con un terzo pancake. Da guarnire in cima con senape ed erba cipollina (a piacere).

Servite come contorno le cipolle rosse al forno e… Buon appetito!


Polpette di verdure con ceci alla curcuma e Lonza stagionata

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 2 persone   |   Tempo: 30 minuti (+30 min di cottura)

Ingredienti

  • Lonza Stagionata Salpi
  • Pangrattato
  • 2 uova
  • 2 patate
  • 2 carote
  • 2-3 foglie di bietola
  • Piselli
  • Sale

Abbinamenti a freddo

  • Pecorino Romano
  • Verdura cruda alla julienne (carote, finocchi, ecc.)

Abbinamenti a caldo

  • Ceci passati in padella con curcuma e pepe

Procedimento

Iniziate lavando bene le patate, mettetele in una casseruola coperte di acqua e portate a ebollizione. Cuocetele finché saranno morbide. Una volte pronte, sbucciatele subito e lasciatele raffreddare.

Lavate le bietole e lessatele in abbondante acqua bollente e salata. Fate lo stesso con i piselli e le carote avendo cura di scolarli quando sono ancora al dente.

Prepariamo il ripieno delle polpette di verdure: con uno schiacciapatate riducete in pezzettini le patate e nella stessa ciotola unite poi le carote tagliate a dadini, i piselli e e le bietole. Aggiustate di sale e impastate bene gli ingredienti.

Formate con il composto delle polpette e panatele passandole prima nell’uovo sbattuto poi nel pangrattato, disponendole infine su una teglia rivestita di carta forno.

Cuocete in forno a 200° per circa 30 minuti e fatele dorare in modalità grill per altri 5 minuti.

Impiattate con qualche fetta di Lonza Stagionata Salpi e sfiziosi ceci alla curcuma e… Buon appetito!


Tris di bruschette al Prosciutto Crudo di Norcia

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 1 persona   |   Tempo: 25 minuti

Ingredienti

  • Prosciutto crudo di Norcia IGP Salpi
  • 1 fetta di pane casereccio
  • 2 fette di pane ai cereali

Per la bruschetta alla crema di ceci

  • Hummus di ceci
  • 1 foglia di lattuga (o misticanza)

Per la bruschetta al formaggio

  • 1 mozzarella
  • 1 fetta di provola
  • Formaggio morbido (Camembert o Brie)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di birra chiara
  • Senape (o curcuma)
  • Sale
  • Pepe

Per la bruschetta alla cipolla caramellata

  • 1 fetta di scamorza affumicata
  • Mezza cipolla bianca piccola
  • Zucchero (se preferite di canna)
  • Acqua
  • Pepe (o rosamarino)

Procedimento

Iniziate dal pane: abbrustolite su una piastra le tre fette di pane.

Per la bruschetta alla crema di ceci: spalmate sulla fetta di pane casereccio la crema di ceci, una fogliolina di lattuga e alla fine adagiatevi il Prosciutto crudo di Norcia IGP Salpi.

Per la bruschetta al formaggio: mescolate insieme metà mozzarella, la provola, un uovo, un cucchiaino di senape e uno di birra, sale e pepe. Versate il composto sulla fetta di pane ai cereali già abbrustolita e infornate per 4/5 minuti  o comunque fino quando non si sarà formata una crosticina croccante. Quando è ancora calda, guarnite la bruschetta con l’altra metà della mozzarella, un pezzettino di formaggio morbido ed infine il Prosciutto crudo di Norcia IGP Salpi.

Per la bruschetta alle cipolle caramellate: caramellate sul fuoco la cipolla bianca tagliata finemente aggiungendo un po’ di zucchero, un goccio d’acqua e uno di birra. Nel frattempo, tagliate una fetta spessa di scamorza affumicata e avvolgetela a una fetta di Prosciutto crudo di Norcia IGP Salpi. Farcite la bruschetta con pane ai cereali diponendo come base le cipolle, adagiatevi poi il rotolino di prosciutto e spolverate con pepe o rosmarino e… Buon appetito!


Risotto agli asparagi con Coppa dolce stagionata

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 4 persone   |   Tempo: 40 minuti

Ingredienti

  • 120 g Coppa Dolce stagionata Salpi
  • 500 g asparagi
  • 350 g riso Carnaroli
  • 70 g burro
  • 1/2 cipolla (o 1 cipollotto)
  • Brodo vegetale
  • Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale

Procedimento

Pulite e mondate gli asparagi, privateli della parte coriacea e tagliate le punte conservandole a parte. Una volta tagliati a rondelle, metteteli in una casseruola insieme a una noce di burro, a un filo d’olio e alla cipolla tritata finemente. Fate dorare.

Unite ora il riso e lasciatelo tostare qualche minuto mescolando spesso con un mestolo. Portate a cottura il riso aggiungendo il brodo vegetale (o acqua calda leggermente salata) poco alla volta. Ci vorranno circa 16-18 minuti.

Nel frattempo, fate sciogliere 20 grammi di burro in una padella e lasciatevi insaporire per 5 minuti le punte degli asparagi tenute da parte.

Rendete croccante la Coppa dolce stagionata scaldandone in padella qualche fetta tagliata a pezzettini per qualche minuto.

Al termine della cottura del riso, regolate di sale, mantecate con il burro rimasto e il formaggio grattugiato. Mescolate con molta delicatezza e fate riposare coperto per un paio di minuti. Servite aggiungendo la Coppa dolce stagionata.

Consigli: potete aggiungere le punte di asparagi all’interno del risotto o solo come decorazione finale. Per una presentazione gourmet, realizzate croccanti cialde al Parmigiano Reggiano da portare in tavola calde insieme al risotto e… Buon appetito!


Panino semi integrale con Salame Aquilano, funghi e pecorino

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 1 persona   |   Tempo: 15 minuti

Ingredienti

  • 60 g Salame Aquilano Salpi
  • 1 ciabattina semi integrale
  • 1-2 fette di pecorino (non troppo stagionato)
  • 30 g funghi (o misto funghi)
  • 1 foglia di lattuga
  • 50 g salsa allo yogurt
  • Mezzo spicchio d’aglio
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva

Procedimento

Fate trifolare i funghi in padella con un filo d’olio, lo spicchio d’aglio e il prezzemolo tritato.

Tagliate a metà la ciabattina semi integrale e, a piacere, tostatela su una piastra da entrambi i lati per renderla più croccante.

Toglietela dal fuoco ed impiattate disponendo su metà ciabattina un cucchiaino di salsa allo yogurt, la lattuga, due o tre fette di Salame Aquilano Salpi, il pecorino tagliato a fette ed infine i funghi trifolati. chiudete il panino con l’altra metà della ciabatta e… Buon appetito!


Uovo all'occhio di bue con verdure invernali e Lonzino

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 1 persona   |   Tempo: 25 minuti

Ingredienti

  • 80 g Lonzino stagionato Salpi
  • 1 uovo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cavolfiore
  • 1 cavolfiore viola
  • 1 cespo piccolo di radicchio rosso
  • 1 porro
  • 1 rapa rossa (facoltativa)
  •  Insalata valeriana
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Per prima cosa lavate bene le cimette dei due cavolfiori e lessateli in acqua bollente per circa 5-10 minuti.

Nel frattempo, pulite e lavate bene il radicchio rosso e il porro e scottateli per 6-7 minuti in una padella antiaderente unta in precedenza con un filo d’olio.

Quando i cavolfiori saranno cotti, aggiungeteli alla padella delle verdure per farli diventare più croccanti. Basteranno pochi minuti, quindi spegnete il fuoco e passate alla preparazione dell’uovo al tegamino.

In un padellino monoporzione versate un pochino d’olio e mettete a cuocere l’uovo per circa 5 minuti. Suggerimento: per far sì che l’uovo sia spumoso e compatto, ricordate di mantenere la fiamma sempre bassa.

Impiattamento: accanto all’uovo, riponete le verdure cotte alle quali potete aggiungere a crudo la carota tagliata alla julienne, il sedano a cubetti, qualche fettina di rapa rossa e infine la valeriana. Spolverizzate il tutto con sale e pepe a piacere. A questo punto aggiungete il Lonzino stagionato Salpi tagliato a listarelle e… Buon appetito!


Tortino di patate, cavolfiore, scamorza e Prosciutto Nazionale

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 4 persone   |   Tempo: 25 minuti (+15 min di cottura)

Ingredienti

  • 150 g Prosciutto Nazionale Salpi
  • 2 cavolfiori
  •  150 g provola (o altro formaggio filante)
  • 500 g patate
  •  Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale

Procedimento

Lavate bene le cimette di cavolfiore e tagliatene i gambi. Pelate le patate e dividetele a metà. Mettete a bollire una pentola capiente con acqua e tuffateci i cavolfiori e le patate per 10 minuti, il tempo che si lessino ma non si sfaldino. Scolateli e lasciateli raffreddare.

Ungete gli stampini a vostra disposizione, o se preferite una pirofila, e formate un primo strato di cavolfiori tagliati a fette. Spolverate con Parmigiano grattugiato, poi aggiungete la scamorza tagliata a dadini per coprire i buchi formati tra un cavolfiore e l’altro.

A questo punto, formate un altro stato aggiungendo le patate tagliate sottili e il Prosciutto Nazionale ridotto a strisce irregolari. Coprite ancora con i cubetti di scamorza.

Ripetete un terzo strato con i cavolfiori, spolverate con abbondante parmigiano grattugiato e irrorate con olio extra vergine d’oliva.

Se avete scelto di utilizzare la pirofila o una teglia grande, potete aggiungere ulteriori strati per terminare tutti gli ingredienti.

Infornate i tortini a 200 gradi per circa 15 minuti, o fino a quando il formaggio in superficie sarà ben dorato. Serviteli qualche minuto dopo averli estratti dal forno e… Buon appetito!


Budino di finocchi con Capocollo Perugino e crema all'arancia

Difficoltà: media   |   Porzioni: 4 persone   |   Tempo: 40 minuti (+35 min di cottura)

Ingredienti

  • Capocollo Perugino Salpi
  • 350 g finocchi
  •  150 g ricotta vaccina
  •  2 uova medie
  • 1 arancia biologica
  • Olive nere
  • Amido di mais
  • Zucchero di canna
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Lavate bene i finocchi e privateli delle foglie esterne più coriacee. Tagliateli a pezzettini, conservando le barbe, cioè la parte verde.

Versate un filo d’olio extravergine d’oliva in una casseruola dai bordi alti, unite i finocchi, aggiungete un pizzico di sale e lasciate soffriggere per istante.

Unite dell’acqua bollente che vada appena a coprire i finocchi e lasciateli cuocere a fiamma media fino a quando risulteranno morbidi. Ci vorranno circa 10/12 minuti.

Una volta cotti, sgocciolateli bene, unite la ricotta, la buccia grattugiata di mezza arancia e le uova. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, riducete il tutto in crema. Assaggiate ed eventualmente aggiustate con sale e pepe.

Passiamo ora alla cottura: ungete bene 4 stampini da crème caramel e versatevi il composto in parti uguali. Infornate a 180° C per 30/35 minuti.

Nel frattempo, preparate la crema all’arancia mettendone sul fuoco il succo insieme ad uno cucchiaio di zucchero di canna e uno di amido di mais. Portare a bollore mescolando frequentemente. Per una consistenza più densa, potete aumentare la dose di amido di mais.

Controllate la cottura dei budini al finocchio inserendo al centro uno stuzzicadenti: se risulta asciutto, i budini sono pronti.

Per la composizione, posizionate ogni budino sul suo piatto da portata leggermente bagnato dalla crema all’arancia, guarnite con qualche fetta arrotolata di Capocollo Perugino, le olive nere, le barbe di finocchio e qualche fettina sottile di arancia e… Buon appetito!


Cestini di pasta brisé con gamberetti e Salsiccia piccante

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 4 persone   |   Tempo: 20 minuti (+30 min di cottura)

Ingredienti

  • 16 fette di Salsiccia Piccante Salpi
  • 1 rotolo di pasta brisé
  • 16 gamberetti cotti
  • 4 pomodori secchi sott’olio
  • 100 g formaggio tenero
  • Olio d’oliva
  • Semi di papavero (facoltativo)
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Per realizzare quattro cestini di pasta brisé, srotolate la pasta già pronta e tagliatela a metà (potete utilizzarla tutta e realizzare circa il doppio dei cestini), e ricavate dei dischi con un coppa pasta rotondo.

Disponeteli negli stampini da muffin leggermente imburrati, bucherellatene il fondo con una forchetta e metteteli in forno per circa 20 minuti a 180° fino a doratura.

Nel frattempo, preparate tutti gli altri ingredienti. Una volta puliti e cotti i gamberetti, potete scottarli velocemente in padella con un filo di olio per al massimo due minuti. A piacere, potete aromatizzarli con vino bianco, brandy o rum.

Tagliate i pomodori secchi a fettine sottili.

Passiamo alla farcitura dei cestini. Per ogni cestino, aggiungete un cucchiaio generoso di formaggio tenero sul quale poi disporrete quattro fettine di Salsiccia Piccante Salpi intervallata da un gamberetto. Inserite anche il pomodoro secco a listarelle.

Fate nuovamente scaldare i cestini in forno, giusto il tempo di far dorare il formaggio, a 180° per massimo 10 minuti.

Prima di servire, a piacere, spolverate con semi di papavero o erba cipollina e… Buon appetito!


Cappellini segnaposto con Capocollo Perugino, lenticchie e purè

Difficoltà: bassa   |   Porzioni: 4 persone   |   Tempo: 25 minuti (+1 h di cottura)

Ingredienti

  • 200 g Capocollo Perugino Salpi
  • 200 g lenticchie secche
  • 1 scorza di sedano
  • 1 carota
  • 2 foglie di alloro e/o di rosmarino
  • Brodo vegetale
  • Polpa di pomodoro
  • 500 g patate a pasta gialla
  • 30 g burro
  • 1 bicchiere di latte intero
  • Noce moscata
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Iniziamo alla preparazione delle lenticchie. Facoltativo: metterle prima in ammollo per qualche ora per ridurre i tempi di cottura. In una pentola con un filo d’olio fate soffriggere a fuoco dolce l’alloro, il rosmarino, il trito di sedano e carota finché non si saranno dorati.

Sciacquate bene le lenticchie, aggiungetele al soffritto e mescolando versate un bicchiere di brodo di verdure. Fate cuocere con il coperchio per circa un’ora, aggiungendo brodo all’occorrenza. Regolate infine di sale e pepe.

Per la purea di patate, mettete a lessare le patate con tutta la buccia in abbondante acqua salata. Ancora calde, sbucciatele e schiacciatele. In una pentola, mescolate le patate, il burro, il sale e, a piacere, la noce moscata.

In un pentolino fate scaldare il latte. Aggiungete poco a poco il composto di patate e mescolate il tutto con l’aiuto di un cucchiaio di legno. Dovrete ottenere una crema piuttosto morbida.

Prima di servire in tavola, formate dei dischi di lenticchie servendovi di un coppa pasta sul quale formare dei riccioli di purè ottenuti con una sacca da pasticcere. Al centro del disco, adagiate una fetta di Capocollo Perugino ed infine terminate con un ultimo ricciolo di purea. I vostri cappellini di Natale segna posto sono pronti e… Buon appetito!